,

)*(Stazione Celeste)

 

 

I Portatori di Presenza

canalizzati da Paola Borgini

 

 

  

 

 

Martedì 27 Giugno 2017


Gli abduction sono una realtà?

[clicca e ascolta la registrazione integrale della sessione di channeling]

 

 

Ore ~ 9,55

Amate Guide, potete darci il vostro punto di vista sull’abduction e cioè il fenomeno attraverso il quale entità aliene entrano in contatto con gli uomini per manipolarli e sul fatto che spesso la memoria di queste esperienze emerge attraverso la regressione ipnotica? 
 

 

Amati fratelli, benvenuti!

Il nostro canale femminile in questo momento sta vedendo l’immagine di un disco volante così come voi lo rappresentate spesso: piatto, color argento, che si muove velocemente nel cielo e poi da questo disco volante escono degli omini… verdi, grigi... che non sono mai simili a bruchi o a farfalle, ma sono sempre simili a voi: hanno le vostre fattezze, magari hanno i corpi lunghi lunghi, magri magri, gli occhi grandi grandi, non hanno capelli, ma hanno pur sempre delle fattezze umane.

E questi extraterrestri scesi da questo disco volante – e per scendere da questo disco volante si servono di una scaletta –  vengono lì e vi catturano e fanno delle cose con i vostri corpi per cambiarli e vi mettono degli impianti genetici... non è così che li chiamate forse? "Impianti genetici".

Ma se conosceste bene il vostro DNA a questo punto vi fareste veramente una grossa risata perché quando noi vi diciamo che è vostra la scelta significa che nulla entra, nulla!

E dove pensate che entri quando noi diciamo che entra? Entra lì nel vostro codice genetico… ma questi alieni sono così potenti che vi mettono degli impianti genetici, modificano il vostro DNA, mettono delle radiotrasmittenti o radioriceventi per capire cosa state pensando, per controllarvi… oppure siete distesi nel vostro letto, mentre dormite entra un fascio di luce dalla finestra, un fascio di luce così potente che vi abbaglia e vi sentite risucchiare in alto... e dove andate? In un disco volante dove tutto è color argento e ci sono sempre quegli stessi uomini, ominidi, extraterrestri che operano su di voi, addirittura vi costringono ad avere rapporti sessuali per fecondare il vostro ventre e non sono extraterrestri a forma di farfalla quelli che fanno tutto questo ma...

Amati fratelli... forse voi pensate che ci potrebbero essere degli extraterrestri a forma di farfalla?… E cosa userebbero per entrare nella vostra atmosfera? Dischi volanti a forma sferica? Dischi volanti a forma allungata? Dischi volanti a forma cubica? E di che colore sarebbe quel disco volante? E come agirebbero quegli extraterrestri a forma di farfalla su di voi? Come potrebbero impiantarvi dei codici per manipolarvi, per controllarvi, per controllare tutta l’umanità?...

E questa è una bella domanda da farvi, è una domanda che vi lascia in silenzio, una domanda che vi lascia spiazzati… Forse ci potrebbero essere extraterrestri a forma di cavallo? Che intervengono per controllare l’umanità? E che forma avrebbe il loro disco volante?

Quello che vi stiamo dicendo, amati fratelli, è che se ci fosse veramente un extraterrestre che fa tutto questo, non avrebbe bisogno di un disco volante, perché noi siamo qui, e siamo molto, ma molto, ma molto extraterrestri… E arriviamo qui attraverso un disco volante? E come sono le informazioni che noi vi diamo? Manipolatorie? Chiedetevelo!

E allora qui ci vuole un messaggio d’amore, potente, e occorre fare entrare lo strumento del Verbo per portare a conoscenza di tutti questo messaggio d’amore; ci vuole un messaggio d’amore per questi fratelli che si sono visti in mani poco amichevoli, hanno visto creature mostruose intervenire sui loro corpi, hanno visto creature mostruose addirittura imporre loro dei rapporti sessuali per avere un figlio e tutto questo deriva da una radice interna dove l’amore non è soddisfatto, dove l’amore non è nutrito e spesso ha a che fare con nascite difficili, con nascite traumatiche dove questo bimbo è tirato fuori dal grembo della madre attraverso, ad esempio, un forcipe, un qualcosa di metallo, qualcosa di grigio e c’è una luce accecante e ci sono uomini dall’aspetto sconosciuto che intervengono sul corpo del neonato e quella rimane una memoria nel bambino…

Questo è solo uno di questi casi, ma è un caso plausibile… andate a chiedere com’è stata la nascita* di tutte queste persone che hanno avuto questo abduction da extraterrestri, ma la vostra domanda, sotto sotto, è un’altra,  è, ancora una volta: esistono gli extraterrestri? Ma che cosa significa amati fratelli? Significa chiedervi se esiste la vita su altri pianeti? Ma quali pianeti? I pianeti di questa galassia o di tutte le altre mila galassie che la vostra coscienza può creare? Se noi siamo qui e parliamo con voi e non arriviamo a voi attraverso un disco volante e non siamo terrestri, questa è già una risposta alla vostra domanda.

Alcuni di voi poi usano il fenomeno del contatto con entità aliene che sono amorevoli, piene di luce e vengono per salvarle…  È  la luce che è in voi che viene proiettata all’esterno perché il vostro sistema immunitario capisce che occorre farsi da parte e lasciare che un qualche cosa di cui forse avete sentore che è più grande di voi – ma non sapete come interpretare – arrivi… per aiutarvi.

Ricordate il nostro lavoro di Lavorare in modo semplice con gli Angeli? Di questi raggi di luce che vi danno assistenza e sussistenza… Eccoli lì, queste entità di luce che vengono proiettate all’esterno… E che forma hanno? “Era una donna vestita di bianco, un’aliena…, “Era un uomo vestito di bianco, splendente, luminoso, e mi ha dato una mano…” Non c’è mai una farfalla vestita di bianco che venga a salvarvi…

Ora noi facciamo entrare lo strumento del Verbo e vi chiediamo di fare un respiro profondo e un attimo di silenzio perché con questa intenzione si guarisce la memoria – se si ha bisogno di guarigione –  di esperienze poco piacevoli che poi vi hanno portati a credere in cose che non esistono, ma che per voi sono reali.

  

Io sono Verbo e sono tutt’uno con me stesso, io sono tutt’uno con me stessa, io sono quel Verbo che così stabilisce.

 

Ecco ancora una volta noi abbiamo usato il maschile e il femminile… Perché l’abbiamo fatto? Perché le memorie sono differenti a seconda che siate uomini o donne, dove le donne hanno spesso memorie di rapporti sessuali con alieni che portano a galla, rapporti sessuali forse non voluti… che portano a galla rapporti sessuali nei quali si sono sentite molto in colpa… ed ecco che arriva la regressione ipnotica: un vostro fratello che schiocca le dita conta fino a tre e vi dice: “Adesso tu mi dirai tutto…

Benvenuti amati fratelli, che pensate di poter agire sui vostri fratelli in questo modo, in realtà voi siete solo lo strumento attraverso il quale il vostro fratello, che sta subendo una regressione ipnotica, sceglie e decide di portare allo scoperto qualcosa… e porta allo scoperto qualcosa attraverso le sue parole.

Ma poi, il fratello che conduce la regressione ipnotica, vuole avere testimonianza che ci siano entità aliene che fanno del male agli uomini e, guarda caso, questo fratello gli snocciola la memoria di quell’esperienza proprio attraverso questa visione delle cose…

E allora come può avvenire tutto questo? Significa che un fratello può manipolare un altro fratello? No, amati fratelli, significa che due paure si stanno specchiando e trovano lo stesso modo di dire le cose...

Significa che due paure, nate dalla stessa radice, dove c’è mancanza d’amore, si stanno specchiando e trovano lo stesso modo di dire le cose, perché quel modo lì è entrato a far parte della coscienza collettiva e l’uomo quando non sa come fare per gestire le sue cose fa entrare in ballo entità disincarnate cattive o entità aliene ancora più cattive… perché è facile, perché è gratuito, perché non siete coinvolti, perché non vi dovete assumere le vostre responsabilità… e allora gli alieni non protesteranno mai, non verranno qui a bussare alla vostra porta e a chiedervi il conto di tutte le volte che voi li avete chiamati in causa, a chiedervi quelli che voi chiamate i diritti d’autore… in fondo, ne hanno fatto di lavoro.

Forse le nostre parole oggi non vi suonano amorevoli, forse le nostre parole oggi vi suonano come le parole di un’insegnante che sa che a un certo punto i suoi figli-alunni devono fare il salto, crescere diventare grandi e sa che – perché possano fare quel salto al meglio – l’insegnante deve stare nella sua verità. La verità!… E se dice grigio e invece è bianco e dice grigio per aiutare i suoi figli-alunni in realtà li sta penalizzando.

Non esiste un fenomeno attraverso il quale entità extraterrestri possano operare fisicamente sui vostri corpi, ma esistono molti fenomeni di radice "mancanza d’amore" che poi generano storie che lasciano scie di paura e forse sarebbe bene, amati fratelli, che voi, anche attraverso il lavoro con i Portatori di Presenza, portaste a coscienza-conoscenza tutto questo in modo che il vostro quotidiano mondo diventi un grande e incessante respiro d’amore.

 

Io respiro amore ed emetto amore, io respiro amore ed emetto amore…

 

E questo – se mai vi servisse un mantra – è il mantra che aiuta tutte le persone che credono che nel loro Territorio Comune possa entrare qualcuno a farla da padrone.

E questi sono i nostri saluti amorevoli e questi saluti di oggi sono molto amorevoli, perché i nostri saluti quando diciamo che sono amorevoli provengono da una radice d’amore che non ha inizio e non avrà mai fine ed è da quella radice d’amore dalla quale provenite anche tutti quanti voi.

E questo è uno stop.**


Qui la prima parte di questa sessione di channeling con una domanda sul channeling negativo.

*. Da wikipedia.it alla voce Rapimento Alieno: Alvin Lawson, professore di letteratura inglese alla California State University, ha condotto una ricerca sui rapimenti alieni insieme al medico William McCall, nel corso della quale un gruppo di volontari è stato sottoposto a ipnosi regressiva e invitato sotto ipnosi a immaginare un rapimento alieno. Le descrizioni dei rapimenti immaginari sono state molto simili a quelle di persone che ritengono di essere state rapite realmente. Lawson ha ipotizzato che le sensazioni legate al trauma della nascita affiorino durante l'ipnosi regressiva e vengano usate per costruire la storia di un rapimento alieno non avvenuto nella realtà.
Frederick Malmstrom, psicologo, sostiene che le descrizioni delle facce degli alieni riferite dalle persone che sostengono di essere state vittime di rapimenti sono molto simili al modo in cui un neonato vede il volto della madre. Quest'immagine resterebbe fissata nel subconscio e riemergerebbe nella fase di dormiveglia, in cui viene riferita la maggior parte delle esperienze di rapimento alieno, o anche durante la regressione ipnotica. [leggi tutto].
(Commento di Pietro Abbondanza: Paola è rimasta molto colpita da quanto riportato su wikipedia, perché non essendosi mai interessata al fenomeno degli abduction, non aveva mai letto una tale ipotesi ed il fatto che dei ricercatori abbiamo tratto delle conclusioni analoghe a quanto pronunciato dalle Guide è stata, per lei, una ulteriore conferma sull'autenticità di questi messaggi.)


**
. Se desideri essere informato sulle "trasmissioni" de I Portatori di Presenza, clicca qui ed iscriviti alla News-Letter della Stazione Celeste.

 

 


I Libri dei Portatori di Presenza


disponibile
a gennaio 2018


disponibile in
autunno 2018

 

* * *

 

 

www.stazioneceleste.it