,

)*(Stazione Celeste)

 

 

I Portatori di Presenza

canalizzati da Paola Borgini

 

 

  

 

 

Giovedì 5 Dicembre 2019


Messaggio del 5 dicembre 2019
trasmesso in diretta streaming
 durante il webinar

Qui il video integrale del webinar


[clicca e ascolta la registrazione integrale della sessione di channeling]

 

 

Ore ~ 22,31


Benvenuti amati fratelli! E buonasera.
 

Il nostro canale femminile fa delle cose, come togliersi gli occhiali e posarli sulla scrivania, il nostro canale maschile si mette nella disposizione d’animo di esserci con la sua presenza. Questo significa che voi fate cose, cose che vi possono sembrare banali, cose che sono dei gesti meccanici e che invece richiedono molta della vostra energia.

Il nostro canale femminile sta intervenendo con il suo mentale, sta pensando se questa energia è cosciente, ma noi le chiediamo di farsi da parte. È irrilevante che sia cosciente o incosciente, queste sono etichette che date voi, per spiegarvi le cose nascoste e le cose più visibili. In realtà l’energia che usate per togliere gli occhiali e posarli sulla scrivania, per esserci con la vostra Presenza, per chiudere gli occhi e ascoltarci, ha un'unica, sola enorme e potente radice e il suo nome è Amore (e se questo fosse un messaggio inserito in un testo scritto, noi pregheremmo i nostri canali di scrivere questa parola amore con le iniziali ben maiuscole).

Siamo qui stasera, amati fratelli, qui con voi, qui con coloro tra voi che hanno scelto di esserci, per parlarvi di Amore, non quell’Amore banale che vi fa baciare gli uni con gli altri, non quello che vi può sembrare Amore e che maschera un bisogno, quello di riempire il vuoto della vostra amorosa solitudine no ma quell’Amore che vi permette di fare un gesto che richiede così tanta energia, come togliersi gli occhiali per appoggiarli sulla scrivania, oppure disporsi per esserci con la propria presenza.

Prendiamo un attimo in prestito le vite dei nostri canali, perché sono sotto i nostri occhi, perché sono un esempio calzante e soprattutto perché loro a monte hanno dato adesione perché le cose stessero in questa maniera.

Prendiamo, quindi, a prestito le vite dei nostri canali, per spiegarvi come dei gesti così banali, così semplici, così meccanici, in realtà richiedano che a vostra disposizione ci sia un’enorme, non misurabile, serbatoio di questa energia, che i Portatori di Presenza stasera definiscono come Amore.

Cosa ci ha fatto essere con voi, per trasmettervi un testo (Lavorare in modo semplici con gli Angeli, ndr.) dove si parla di angeli come raggi di luce? L’Amore!

Che cosa ha aiutato i nostri canali ad essere lì a riceverci? L’Amore!

Che cosa fa in modo che voi possiate acquistare questo libro e leggerlo? L’Amore!

Ma non quell’Amore stereotipato, che vi vede baciare tra voi, che vi vede riempire il vuoto della vostra solitudine amorosa, nemmeno quell’Amore che fa si che una madre stringa al petto il proprio bambino, nemmeno quell’Amore che fa si che sotto le bombe, voi vi salviate gli uni con gli altri. Oh, no!

Un Amore che è energia, una energia che vi fa essere vivi…

Quali tempi di festa? Quali tempi di celebrazione? Quale fine dell’anno? Vi abbiamo sentiti parlare stasera di [ricevere] un messaggio per l’anno che sta arrivando, per i tempi di festa che stanno arrivando… oh no, amati fratelli, lasciatevi tutto questo alle spalle e cominciate a chiedere a voi stessi di stare in Presenza con il vostro respiro. Non per i tempi che verranno, non per festeggiare qualche cosa che è lontano da voi, ma per adesso, per il momento di adesso, per essere qui, in questo esatto momento.

Chiediamo quindi al nostro canale femminile Paola, di celebrare il momento in cui ha potuto togliersi gli occhiali e posarli sulla sua scrivania; chiediamo al nostro canale Pietro di celebrare il momento in cui ha scelto di mettersi a disposizione per essere Presenza Pura, scritta qui con l’iniziale maiuscola.

Chiediamo ad ognuno di voi, che sta ascoltando, di essere qui e celebrare questo esatto momento, di questo esatto minuto, del vostro orologio, semplicemente per essere Pura Presenza.

Sapete quale è il miracolo della vita, quello che vi fa tornare come Luce e tornare come Luce e tornare come Luce…? Uno solamente: è che voi quando siete assassini, non smettete di essere Amore, quando voi siete dittatori non smettete di essere Amore, quando voi siete violentatori non smettete mai di essere Amore. Anche se siete caduti nella parte della vostra maestria oscura, più abbietta e per così dire condannabile, voi mai e poi mai e poi mai, smettete di essere Amore.

Perché siete uomini, e l’uomo è fatto in codesta maniera.

L’umanità non sarebbe sopravvissuta, non di generazione in generazione, ma al primo figlio nato, se così non fosse stato, perché anche se il primo padre fosse stato irreprensibile, per come sono organizzate le cose nella vostra modalità di esistenza e cioè con le vostre Emozioni (scritte qui con l’iniziale ben maiuscola), anche il primo padre più irreprensibile, avrebbe avuto un momento in cui avrebbe avvertito un senso di stanchezza che l’avrebbe costretto a mentire al figlio e il figlio avrebbe chiesto al padre – per esempio – Andiamo fuori a giocare, padre, voglio giocare a pallone con te… e il padre che era stanco, invece di dire: Bada, amato figlio, sono così stanco stasera… invece di dire la verità, avrebbe detto al figlio: Amato figlio, sta per piovere, lasciamo perdere la partita a pallone…. E quella era una menzogna.

Anche il padre più irreprensibile sarebbe caduto, e il figlio non sarebbe sopravvissuto, se non fosse stato Amore, e così il figlio di suo figlio, di suo figlio… fino ad arrivare a tutti quelli che in questo momento, nel minuto di adesso, sono qui stasera per ricevere o ascoltare il messaggio de I Portatori di Presenza.

Che cosa vi aspettate da noi? Che cosa vi aspettate da noi? Che vi diciamo che l’anno prossimo ci sarà abbondanza per tutti? Sarebbe una menzogna, amati fratelli, perché a dispetto delle vostre previsioni astrologiche, c’è sempre abbondanza per tutti, se non c’è abbondanza nelle vostre vite, questo dipende dalle vostre scelte e non certamente dalla volontà di colui che secondo voi governa l’universo, o ancora peggio, non certamente da ciò che secondo voi governa la vostra vita.

Che cosa vi aspettate da I Portatori di Presenza? Che vi dicano che l’anno prossimo sarà l’anno del vostro riscatto? Che sarà l’anno della vostra leggerezza? Che sarà l’anno della vostra realizzazione? Ma come fanno I Portatori di Presenza a fare la previsione, quando è dalla vostra scelta, minuto per minuto, che dipende il vostro, chiamiamolo, futuro? Mentirebbero.

Possono invece portarvi un messaggio di verità, che può essere un messaggio di verità universale, che prescinde cioè, dal fatto che voi siate cattolici o che siate musulmani o che siate buddisti o che siate qualunque delle religioni praticate sul pianeta in questo momento. E questo messaggio di verità universale è semplice, è comprensibile per ogni uomo. Probabilmente, ancor più comprensibile per quelli tra voi che vengono definiti come popoli del terzo mondo, e che vestono in maniera povera, e che non hanno tante risorse economiche, forse lo capirebbero ancora di più di quelli che stanno seduti davanti ai loro computer e che viaggiano per le strade con le loro macchine. Ma questo non è detto da I Portatori di Presenza, con giudizio, assolutamente, è solo per farvi capire quanto siete privilegiati.

Il messaggio di stasera è un messaggio comprensibile per tutti coloro che vogliono ascoltare e che prescinde dal fatto che ci si avvicini a Natale, e che prescinde dal fatto che ci sia un nuovo anno. E il messaggio è che qualunque cosa voi facciate, che sia bere un bicchier d’acqua, posare la testa sul cuscino, telefonare alla persona che amate o camminare nel deserto in cerca di cibo, voi fate sempre tutto questo sostenuti dall’energia dell’Amore.

Il nostro canale vorrebbe un messaggio in più, anche rispetto a Lavorare in modo semplice con gli Angeli, ma, amata sorella, noi siamo Guide del Verbo e quindi quello che dovevamo dire, rispetto ai Raggi di Lavorare in modo semplice, l’abbiamo detto in una maniera, che può essere definita la maniera perfetta.

Non chiederci più niente, non chiederci altro, celebra il tuo mettere gli occhiali sulla scrivania come un atto che parte da un’energia che altro nome non può avere, se non Amore.

L’Amore non è baciarsi, amati fratelli, l’Amore non è nemmeno stringere al petto i vostri amati figli, no, l’Amore è la vostra Presenza nel vostro corpo.

Il nostro canale femminile sta intervenendo con il suo mentale e sta pensando: Ma allora quando uno muore, non c’è più Amor? Amata sorella, fatti da parte, non siamo qui per celebrare la morte stasera, sei stata tu a chiedere un messaggio che parlasse di festa, siamo qui per parlare di Vita, scritta qui con l’iniziale maiuscola. E tutti quanti voi, che siete qui, che state ricevendo, che state ascoltando, che avete posato gli occhiali sulla scrivania e che state mettendo la vostra Presenza a disposizione de I Portatori di Presenza, tutti quanti voi siete Vivi!

Di che cos’altro potreste avere bisogno? Di che cos’altro potreste avere bisogno?

E così i Portatori di Presenza non vi daranno un messaggio per il nuovo anno, non vi daranno un messaggio per il tempo di festa, e non vi daranno nemmeno un messaggio – diciamo così – aggiuntivo a ciò che già è stato detto in precedenza.

I Portatori di Presenza vi dicono: di cos’altro avete bisogno, amati fratelli, se non siete già certi di essere Presenza?

La Presenza è l’Io sono, e ognuno di voi è Io sono, basterebbe ripetersi ogni momento Io sono, per rendersi conto che state respirando, e quel respiro che entra ed esce dal vostro corpo, è occasione per infinite scelte. Ma, ancora una volta, amati fratelli, siete voi che potete scegliere di mettere o meno gli occhiali sulla scrivania, scegliere di mettere o meno la vostra Presenza a disposizione. Punto, punto, punto.

E questi sono i nostri più amorevoli saluti, vi ringraziamo di essere stati qui con noi ancora una volta, e ringraziamo i nostri amati canali Pietro e Paola, di essere stati ancora una volta canali.

Questi sono i nostri più amorevoli saluti per ognuno di voi, e questo per noi adesso è uno stop.

Stop!
 

*. Se desideri essere informato sulle "trasmissioni" de I Portatori di Presenza, clicca qui ed iscriviti alla News-Letter della Stazione Celeste.

 

 


I Libri dei Portatori di Presenza

 

* * *

 

 

www.stazioneceleste.it