)*(Stazione Celeste)

 
 
  

LA FEBBRE ED IL MISTERO DELLA SARS

By Marshall Smith, Editor, Brojon Gazette

 

From The World LightWorker's Directory List.

http://embark.to/WorldLightWorkerDirectory

  

 

La Febbre e la misteriosa SARS: Un'arma bio terroristica si sta propagando intorno al mondo:

 

La "misteriosa" SARS, severe acute respiratory sindrome, sta per essere usata come "una campagna bio terroristica" dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organization) e dai Centri per il Controllo della malattia (Centres for Disease Control). Negli ultimi 30 anni, già molte volte hanno dato strani nuovi nomi a delle normali malattie per terrorizzare la gente. La SARS è chiaramente una nuova variante di una vecchia influenza. Allora cosa rende così pericolosa la SARS?

 

La maggior parte delle influenze come l'Asiatica, la Hong Kong o l'influenza Suina, giungono dalla Cina e sono per lo più causate dall'incrocio di rare specie di virus aviàri ( pertinenti agli uccelli) . Molti allevatori rurali Cinesi allevano le oche a stretto contatto con i maiali. Le oche ed i maiali sono una tradizionale risorsa di cibo cinese. Gli umani non hanno la naturale immunità nei confronti dei virus aviàri degli uccelli e sono in grado di "buscarsi" virus porcini o suini a causa dell'affinità fra il polmone umano e quello del suino e del tessuto organico.

 

Se un maiale ha contratto l'influenza porcina e poi mangia sterco di un'oca infetta da virus aviàrio, il risultato è una nuova specie incrociata di virus, con il rivestimento esterno di un maiale ed il nucleo del virus di un'oca, che poi dalla Cina Centrale si propaga attorno al mondo e di solito fa 100.000 vittime o più ogni anno solo negli USA. Parecchie nuove varianti dell'influenza generata dall'oca e dal maiale che si verificano ogni anno, provengono per la maggior parte dalla Cina. Saltando a tutte le precauzioni raccomandate dai Centri per il Controllo della Malattia (CDC) per l'influenza, esse sono molto più pericolose di quanto non lo sia qualsiasi tipo di influenza. Vediamone il perché.

 

Il problema è il metodo di trattamento. Il centro virale della molecola di RNA non può riprodursi se la temperatura del corpo supera i 38,3 (gradi. Gli umani hanno geneticamente sviluppato un metodo naturale  per difendersi dalle infezioni virali che richiama la febbre. Con una febbre di 38,3° (101 F) d'altro canto, i telomeri della molecola di RNA non possono attaccare ed il virus non è in grado di riprodursi, così i globuli bianchi del sangue distruggono velocemente il virus invasore. Ma il "regolare" moderno trattamento per una febbre da raffreddamento o per un'influenza consiste nel ridurre la febbre per alleviare il disagio. Ciò è sbagliato.

 

Nell'abbassare la febbre sotto i 38 gradi, ai virus invasori è concesso di riprodursi e di diffondersi massicciamente in tutto il corpo. Se una moltitudine di virus alla fine attraversa la barriera sangue/cervello il risultato è una febbre di 40 gradi o più, causando danni cerebrali o persino la morte. Questo è spesso chiamata Sindrome di Reyes od Encefalite Virale e non è una malattia, ma la conseguenza di un improprio trattamento a base di aspirina o di altri NSAIDs ( Non Steroidal Anti Infiammatory Drugs)per abbassare la naturale febbre da infezione virale.

 

Dagli ultimi 50 anni ad oggi, è sorta una intera vasta sezione nelle vostre drogherie contrassegnata dal nome " medicinali per raffreddore ed influenza" C'è una nutrita gamma di prodotti fra cui scegliere, ma in realtà ci sono solamente due "gusti": quelli che contengono Ibuprofen e quelli con Acetaminophen. Essi sono comunemente noti come Advil e Tylenol. Ci sono molte altri NSAIDs similari, ma fra i medicinali per il raffreddore, questi sono i due più comunemente usati.

 

Pressappoco sono gli stessi, il che spiega il motivo per cui sono collocati uno di fianco all'altro negli scaffali dei negozi.  Essi sono ambedue NSAIDs (Non Steroidal Anti Infiammatory Drugs), ossia forme sintetiche di aspirina. L'aspirina è una vecchia medicina tradizionale Indiana Nativo Americana, tratta dalla corteccia del Pioppo tremulo (Aspen), da qui il nome Aspirina, ed il suo brevetto è scaduto da più di un secolo. Ma le più nuove forme sintetiche sono medicine coperte ancora da brevetto; da qui la ragione dei milioni dollari spesi in campagne pubblicitarie annuali per indurvi ad acquistare, in caso di influenza o di tosse, le aspirine di sintesi ad un prezzo superiore. Non acquistatele!

 

Se vi ritrovate infettati dal virus del raffreddore e dell'influenza, in meno di pochi minuti esso penetrerà nel vostro naso o nelle cellule dei polmoni, facendo molte copie di se stesso, le quali poi irromperanno all'interno delle cellule danneggiandole e rivestendosi dello stesso materiale della vecchia cellula aggredita. Questo rivestimento serve al virus per proteggersi e camuffarsi sino al momento in cui il vostro corpo attaccherà e distruggerà tutti gli invasori "stranieri". Ma sino a che i nuovi virus sono coperti con il materiale della membrana cellulare tratto dal vostro stesso corpo, i globuli bianchi del vostro sistema immunitario non possono scorgerli. Questi molti nuovi virus invadono anche in soli venti minuti altre cellule sane nelle vicinanze e ripetono il processo. Senza che qualcosa lo fermi,  parecchie ore dopo che il singolo virus ha replicato se stesso milioni di volte, velocemente il vostro corpo ne viene sommerso.

 

Ma la prima vera cellula infetta, all'istante in cui essa è stata aggredita dai virus infettivi ha già inviato un segnale ormonale creato dalla rottura della membrana cellulare, il quale mette in moto due cose. Per primo, i globuli bianchi immagazzinati nei vostri nodi linfatici fuoriescono per scovare la causa del deterioramento della cellula. Per secondo, viene indotta la febbre.

 

Per far alzare la vostra temperatura corporea allo scopo di creare la febbre, il calore che si disperde attraverso le vostre estremità, come le mani, i piedi e la pelle, viene ridotto abbassando e comprimendo la circolazione periferica del sangue. Ciò induce le vostre mani, i vostri piedi e la pelle a sentire freddo. Potete avvertire anche dei brividi. Tutto ciò ha luogo entro parecchi minuti dal primo danno virale. Questo si chiama "prendere un'infreddatura" ed il freddo che si avverte è il primo passo dell'innalzamento della temperatura all'interno del vostro corpo ad oltre 38,3 gradi per fermare ogni ulteriore riproduzione ed infezione virale. A questo punto potete sentirvi a disagio e rabbrividire, con una sensazione di gelo ed anche una leggera febbre. Potete fare qualche starnuto a causa dell'irritazione nasale causata dai virus invasori.

 

Il termine "prendersi un'infreddatura" è generico e si riferisce al freddo che percepite, causato sia da un "raffreddore" dovuto ai rhino virus e cioè dall'infezione delle pareti delle mucose nasali, o da un'influenza ossia da un virus influenzale che infetta solamente le pareti polmonari. Essi sono due tipi separati di virus. Sia che abbiate un virus nasale od uno influenzale, ciò induce a starnutire, con un naso che cola per il raffreddore, o la tosse per i polmoni congestionati dall'influenza. Ma ciò normalmente avviene dopo un'ora o poco più dall'infezione iniziale. Se il vostro sistema immunitario non è in buono stato, potete finire coll'avere entrambi.

 

Il termine medico "rhino virus" deriva dalla parola Greca "rhino" che significa naso e si riferisce ad una infezione virale delle membrane nasali che noi normalmente chiamiamo raffreddore. Il termine medico "influenza" proviene dalla parola Spagnola "influenza". E' un termine che proviene dai tempi delle crociate medioevali in Terra Santa quando le armate di cavalieri dell'Europa Occidentale, per la maggior parte Inglesi, Francesi, Spagnole e Tedesche, entrarono per la prima volta in contatto con le carovane di cammelli dei mercanti che provenivano dall'Asia, le quali trasportavano non solo merci da vendere, ma anche molti casi di infezioni virali di oche e di maiali cinesi. Le infezioni virali si erano probabilmente depositate in forma secca sulle stoffe asiatiche e sulle merci da vendere e bastava solo che si inumidissero per attivarle.

 

Gli Europei non avevano nessuna cognizione di dove provenisse quella malattia mortale che causava una polmonite virale ed una rapida morte. Essa fu identificata dai dottori medievali Spagnoli come "Influenza del Diablo" : Oggi la chiamiamo semplicemente influenza. Ciò dimostra che gli Spagnoli non sapevano come curare la tosse ed il raffreddore nel permettere la febbre, e che la tecnica di allevamento Cinese dei maiali e delle oche, ha creato nuovi virus influenzali per migliaia di anni. Ma in quei giorni ci voleva più di un anno perché una nuova malattia viaggiasse dall'Asia con la carovana di cammelli. Oggi quei virus influenzali possono viaggiare dalla Cina Centrale a New York in meno di 24 ore.

 

Se, quando avete il primo accenno di un raffreddore o di una influenza, andate a letto e state al caldo per la notte con una leggera febbre, allora i globuli bianchi possono circondare velocemente le cellule infette e distruggerle per impedire che la riproduzione di qualsiasi virus vada ad infettare altre cellule a causa della febbre. Questo speciale tipo di globuli bianchi del sistema immunitario viene denominato macrofago, che deriva da una parola Greca che significa "grande mangiatore" I macrofagi sono globuli bianchi  molto grossi o "macro" ed il loro lavoro consiste nell'ingerire  o nel mangiare, o "phageo" le cellule danneggiate.

 

Nel circondare e nell'inghiottire le cellule infette usando sostanze chimiche per "mangiarle" o per triturarne in piccoli pezzi il materiale al loro interno, i grossi macrofagi distruggono effettivamente il virus e fermano la riproduzione virale e l'infezione. Nessun macrofago, né nessun'altra parte del sistema immunitario può attualmente scovare e distruggere il virus direttamente. I Macrofagi possono solamente cercare e distruggere le cellule infette, le quali, come abbiamo già detto, sono occultate grazie alla diversa struttura membranosa esterna acquisita una volta che i virus sono penetrati nella cellula. Si tratta di un processo a due fasi, ma comunque lavora. E di solito in capo a 6 od 8 ore dai primi sintomi e dalla prima febbre, l'infezione virale è completamente fermata e distrutta.

 

Ma, se invece di fare come dovreste fare e cioè di andare a letto e stare al caldo, assumete anche medicine per la tosse o per il raffreddore per ridurre il disagio della febbre, allora consentite ai virus di riprodursi. Essi iniziano a diffondersi in tutto il vostro corpo. Con la scomparsa della febbre vi sentite poi abbastanza bene per recarvi al lavoro,  ma con la tosse e gli starnuti emettete invisibili micro-stille di muco contenenti i virus ed infettate la vostra famiglia, i vostri amici ed i collaboratori ed anche la gente che vi passa accanto sulla strada. Voi divenite una fonte di una propagazione epidemica. Per una settimana vi sentite come dei miserabili, ma continuate ad andare al lavoro, fino a che la vostra febbre comincia ad alzarsi a 40°. Quindi andrete dal dottore od all'ospedale. Ma, allora, sarà troppo tardi.

 

I raggi X mostrano che i vostri polmoni sono congestionati dal fluido. Questo fluido simile a pus non è nient'altro che un numero smisurato di globuli bianchi macrofagi linfociti che tentano di far fronte al vasto spiegamento di cellule polmonari infettate dai virus. A questo punto spesso è una faccenda persa. Vi verrà diagnosticata una polmonite virale e la vostra possibilità di sopravvivenza sarà di 50 a 50. Se siete giovani e godete di buona salute con un sistema immunitario efficiente, allora potete sopravvivere. Se siete più in là con gli anni con un sistema immunitario compromesso od invecchiato, la morte per polmonite virale sarà pressoché cosa certa. Non c'è nessuna cura o trattamento per la polmonite virale. Tutto a causa della vostra disinformazione e per aver preso un medicinale per la tosse o per il raffreddore per ridurre i disagi della febbre. Il vostro corpo avrebbe potuto prevenirla e velocemente curare l'infezione virale, se solo aveste permesso alla febbre di fare il suo lavoro di fermare la riproduzione dei virus.

 

Anche i "dottori" Indiani Nord Americani, che per primi svilupparono il trattamento curativo dalla corteccia del Pioppo tremulo, precursore dell'Aspirina, non lo usavano per le infezioni virali. Essi lo usavano solamente per le infezioni batteriche. Le infezioni batteriche sono normalmente causate da tagli, ferite o danni alla cute od ai tessuti sottostanti che provocano tumefazioni e dolore a causa dei batteri che penetrano nella ferita. Una poltiglia di corteccia di pioppo era applicata sulla pelle per ridurre il gonfiore ed il dolore causati da un differente tipo di macrofago che attacca direttamente e "mangia" il batterio invasore. L'Aspirina è efficacemente usata ancor oggi per mitigare il dolore in caso di lesioni che arrecano dolore e gonfiore. Ma i veri e propri "dottori" indiani avevano un metodo migliore per curare la tosse ed il raffreddore delle infezioni virali. Essi inducevano la febbre.

 

Quando nel 17° e 18° secolo gli immigrati Europei iniziarono ad insediarsi nel Nuovo Mondo, essi scoprirono che molte tribù Nativo Americane stavano trattando i loro "pazienti" con sintomi di tosse, raffreddore, freddo e febbre, con qualcosa chiamata "la capanna del sudore". Il paziente infetto veniva isolato in una semplice capanna di paglia, allestita in velocità, dotata di una piccola fossa scavata al centro del pavimento che poi veniva riempita d'acqua. Sassi roventi di un vicino fuoco erano posti dentro l'acqua fino a farla bollire e produrre vapore. Il "paziente febbricitante" dormiva per tutta la notte nella capanna coperta di vapore e la mattina seguente faceva una veloce e corroborante immersione in un vicino fresco ruscello, guarendo completamente.

 

L'immersione nell'acqua fredda non faceva realmente parte del trattamento anti virale, ma era solo un mattutino calcio di inizio per il sistema ritmico diurno atto a rimuovere la pesantezza dei sintomi del "jet-lag" conseguenti ad una alta temperatura. In questo modo il paziente ne usciva rinvigorito e curato con un senso di salute e di benessere. No, gli Indiani non conoscevano i virus, i batteri od i ritmi circadiani  (ciclo veglia/sonno- tono dell'umore/benessere psicologico ecc.). Essi sapevano solamente ciò che funzionava meglio in seguito a migliaia di anni di tentativi medici ed errori. Talvolta il rimedio popolare della nonna è più efficace. In questo caso lo è.

 

Gli Indiani del Nord America non erano i soli ad usare la "capanna del sudore" Essa era ben nota ed usata in tutto il mondo nei tempi antichi. Essa è l'antesignana della salutare Sauna Scandinava. Anche 2.000 fa, quando i Romani invasero la Britannia, trovarono che gli abitanti locali curavano tosse e raffreddore nel mettere i loro pazienti in piccole capanne situate presso una ribollente pozza d'acqua geotermica che produceva un vapore naturale. Quella naturale piscina di vapore era collocata in un villaggio chiamato Bath, in Inghilterra.

 

L'antico villaggio di Bath è la fonte del nome inglese "bagno di vapore" I Romani costruirono una grande tempio sopra quella sorgente geotermica e diffusero il concetto della Casa di Bath in tutto l'impero Romano. Sfortunatamente i Romani persero il significato dell'originale ragione medica della capanna di vapore per l'induzione terapeutica della febbre e la Bath House divenne meramente una popolare " società della salute" luogo per interscambi sociali, come lo è tuttora.

 

In tempi più moderni, fino al 1930 e '40, anche in America ed in Europa un rimedio casalingo usato per combattere i brividi e la febbre da infezioni virali era quello di fare un bollente pediluvio in una bacinella d'acqua con il corpo avvolto in un asciugamano caldo e la testa coperta da un grande asciugamano, nel mentre si respirava il vapore da una pentola di acqua calda. Il trattamento generalmente non funzionava, perché non durava tutta la notte o comunque abbastanza a lungo per essere efficace, ma era chiaramente basato su di un tentativo di replicare la vecchia terapia Indiana della "capanna del sudore" sommersa dal vapore. In questo caso, il rimedio popolare della nonna non funzionava. Ma per lo meno l'amore della nonna accompagnato da una minestra calda di tagliatelle in brodo di pollo, non causava alcun danno.

 

Questa è la tradizionale conoscenza di come rapidamente ed efficacemente curare un comune raffreddore od una influenza causata da virus, così come è stata tramandata sin dai tempi antichi. Ma non è detto che ciò vi sia familiare. Non ipotizziamo che voi conosciate come curare velocemente da voi stessi una infezione virale nel corso di una notte, senza nessun onere aggiunto. Noi immaginiamo nemmeno che voi crediate di aver bisogno di costose medicine e di trattamenti medici per curare le minacciose malattie di nuova generazione. Questo è il compito dei Centri per il Controllo della Malattia (CDC) e della Organizzazione Mondiale della Sanità. Questo lavoro è a dir poco un bio-terrorismo medico.

 

I Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie di Atlanta, Georgia, non è quello che potreste pensare che siano. Per prima cosa si noterà che la prima parola nel nome sopracitato non è "Centro", ma "Centri". Non c'è nessun Centro in Atlanta preposto a fare ricerche mediche su come curare le malattie. Questo in Atlanta è meramente un palazzo governativo che amministra i molti "Centri" sparsi in tutti gli Stati Uniti. L'ufficio di Atlanta è sovvenzionato e reso operativo dal Governo Federale. I molti diversi Centri sono per la maggior parte sovvenzionati con fondi privati delle compagnie farmaceutiche che distribuiscono farmaci a seconda del contratto di ciascuno di questi Centri.

 

Se un Centro nello stato del Montana, specializzato in virus di rari serpenti tropicali, accidentalmente scopre una nuova malattia Framawitz e trova che un farmaco chiamato Gillibrulin la può curare, allora la malattia ed il farmaco sono di proprietà della compagnia farmaceutica che ha privatamente sovvenzionato la ricerca medica. La compagnia poi ha il diritto di sviluppare e di sfruttare il farmaco sotto il punto di vista commerciale per fare miliardi di profitti. Da qui il motivo della strana separazione fra l'ufficio del governo Federale di Atlanta ed i molti Centri separati attorno agli Stati Uniti che garantiscono privatamente la ricerca. Ed il motivo del nome Centri per il Controllo della Malattia.(CDC)

 

Lo scopo dell'ufficio principale di Atlanta è quello di essere un agente promozionale ed un venditore per le compagnie farmaceutiche che "scoprono disturbi immaginari o fittizi" nei vari "Centri" che poi vi convincono che per prevenire la Malattia di Framawitz serve l'assunzione per la vita di una dose di Gillibrulin, ciò di cui avete bisogno è solo un calcio sui fondelli. Ma il CDC ha convinto molta gente intorno al mondo ed i loro governi a pagare milioni di dollari ogni anno alle compagnie farmaceutiche per prevenire le malattie usando proprio questo metodo. Io lo chiamo bio-terrorismo.

 

Negli ultimi 20 anni, nelle mie ricerche, nei miei articoli e nelle interviste dei media io ho identificato 12 problemi medici fittizi che hanno fruttato milioni di dollari di profitti a poche case farmaceutiche. Tutti i problemi medici sono risultati manipolati dall'uomo od inesistenti, e promossi e sostenuti dai Centri di Controllo della Malattia (CDC) di Atlanta. Tutte queste patologie, erano caratterizzati dall'inserimento delle parole Disordine o Sindrome nei loro nomi. Perché non erano ancora state convalidate. Io sono sicuro che voi potete riandare col pensiero a pochi grandi nomi. Non voglio qui menzionarli, per non andare fuori argomento. Noi siamo qui solo per focalizzarci sull'ultimo tipo, la SARS (Severe Acute Respiratory Syndrome) un classico caso di bio-terrorismo.

 

Tutto parte da un telegramma dell'AP del 29 Marzo 2003 che diceva: "Sabato, il dottore che per primo ha realizzato che il mondo doveva fare i conti con una nuova sconosciuta malattia è morto di questa malattia in Tailandia. Il Dr. Carlo Urbani, 46 anni, italiano, un esperto dell'Organizzazione mondiale della Sanità sulla trasmissione delle malattie, ha contratto l'infezione mentre lavorava in Vietnam, dove l'aveva diagnosticata ad un uomo d'affari statunitense ricoverato in un ospedale di Hanoi. L'uomo d'affari è morto."

 

Cosa posso dire? A 46 anni il Dr. Carlo Urbani era divenuto abbastanza vecchio per avere un sistema immunitario compromesso. Nel caso avesse seguito le normali precauzioni consigliate dal CDC e dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, egli avrebbe trattato i sintomi dell'influenza e la febbre, e non la causa, l'infezione virale. Può darsi avesse cercato di trattare e di ridurre la febbre usando medicinali per la tosse contenenti NSAIDs, il che voleva dire firmare il diritto di morire suo e quello del suo paziente più anziano.

 

Nello stesso articolo, il capo del CDC, Dr. Julie Gerberding affermava che non era ancora stato scoperto  nessun farmaco o trattamento per contrastare la malattia. Di certo no, non c'è e non c'è mai stato nessun trattamento farmacologico per la polmonite virale. Specialmente quando la malattia giunge ad essere un caso ospedaliero con febbre che supera i 40 gradi. Se il problema è una infezione polmonare dovuta a batteri, allora ci sono antibiotici come la penicillina che possono uccidere i batteri. Ma gli antibiotici non hanno alcun effetto sulla polmonite virale. L'unico trattamento efficace che si conosca per le infezioni virali è una febbre che riesca a fermare completamente la riproduzione virale. Questo è noto da migliaia di anni.

 

L'articolo continuava, " sabato gli ufficiali sanitari USA hanno dichiarato che nessuno dei farmaci antivirali od altri trattamenti testati sono efficaci contro questa malattia assimilabile all'influenza che ha ucciso almeno 54 persone e che ne ha contagiati perlomeno altri 1.500 intorno al mondo". Cosa posso dire? E' il cieco che guida il cieco, o cos'altro? Ciò che dobbiamo sapere è che la SARS che ne ha contagiati 1.500 attorno al mondo e che ne ha uccisi 54, è "parificata" all'influenza. Ma se andiamo a comparare i dati con la normale stagione influenzale, vediamo che vengono contagiate parecchie centinaia di milioni di persone ogni anno con una mortalità media globale annuale di circa un milione di individui, di cui 100.000 di polmonite virale indotta dall'influenza, morti ogni anno solo negli Stati Uniti.

 

La SARS non è ancora un dato statistico nell'agenda medica. E non c'è niente nella SARS che la qualifichi come una qualsivoglia diversa forma di una qualsivoglia altra forma di raffreddore o di influenza derivate da un'infezione virale. Stando così le cose, come fa il CDC ad andare a spaventare od a terrorizzare la gente facendo credere che la SARS sia sicuramente peggiore o più pericolosa di ogni altra influenza annuale? Gran parte di questo lo si deve al concorso della stampa e dei media alquanto disinformati che semplicemente pubblicano le informative del CDC, senza nessuna cognizione del loro preciso significato. Ciò va avanti da ben 25 anni. Onestamente vedo nei nuovi media che rendono pubblica la cosa senza investigare il fatto, la causa primaria di un tale non senso medico.

 

Ciò che distingue e rende unica la SARS è semplicemente il fatto che il CDC ha per la prima volta messo un nome ad una variante dell'influenza, anche se i casi sono ancora troppo pochi. Normalmente ogni anno il CDC identifica le molte dozzine di nuove forme di influenza con nomi strani tipo: Asiatica dcp-9w37 o con qualche altro borbottio che nemmeno il vostro medico ha idea di cosa significhi. Quell'informazione è solamente utile ai tecnici di medicina legale del CDC per approntare ogni anno un nuovo cocktail abbatti- influenza, basato sulle varianti virali suino-oca scoperte galleggiare attorno all'Asia l'ultimo anno. E voi pensavate che bisognava essere dottori per capirlo?

 

Lo sanno i Cinesi che i loro allevatori, nell'allevare fianco a fianco i maiali ed oche, sono la fonte della maggior parte delle influenze del mondo? Si, ne è  stato discusso sui giornali specializzati degli ultimi 25 anni. I Cinesi hanno fatto qualcosa in merito? No. Nessuno sa perché. Può darsi che sia una forma cinese di controllo della popolazione per eliminare la pula dal grano fra la loro vasta moltitudine di sei miliardi di Cinesi. Chi lo sa? La classe medica cinese non ha nemmeno un archivio del numero dei casi di influenza suino-oca che si verificano ogni anno e da quale provincia, regione o distretto essi provengano.

 

Qualsiasi sia la ragione, le infezioni virali suino-oca, come lo è stato per migliaia di anni, continuano a giungere dall'Asia ogni anno.  Non avete alcun bisogno di credere alla storia del CDC sulla SARS che etichetta la malattia come un qualche nuovo tipo di un pericoloso killer e non dovreste uscire per prendere l'ultimo anti-influenzale o precipitarvi in drogheria per rifornirvi a caso di  "Tylenol Tosse e Raffreddore" come aiuto preventivo per timore che la febbre salga oltre i 40 gradi. Le uniche persone che beneficiano dei consigli dei CDC sono le compagnie farmaceutiche che mettono in commercio l'anti influenzale e che producono tutte quelle molte "fragranze" di fresche medicine. Esse non vi recano alcun beneficio. Credere alla storia del CDC sulla SARS e trattare la febbre dell'influenza con medicinali, vuol dire giocare a dadi con la morte. Non fatelo!

 

Qui siamo di fronte ad una previsione che si basa sul fatto che non c'è ancora nessun test per distinguere la SARS da qualsiasi altra infreddatura od influenza, qualche laboratorio medico chiama SARS una forma di virus da raffreddamento ed altri ancora per indicare un nuovo virus influenzale. Il CDC ha stabilito che si è di fronte ad un caso di SARS, se vi è febbre influenzale in chi ha avuto un recente contatto  con persone provenienti dall'Asia o dalla Cina. In questi tempi di viaggi aerei, pressoché qualsiasi nel mondo può scendere con un'influenza od un raffreddore.

 

Etichettando malamente come SARS, le parecchie centinaia di milioni di casi di raffreddore o d'influenza che si verificano abitualmente ogni anno, senza che vi sia cioè una diagnosi ben differenziata per separare la febbre da SARS dall'influenza, il numero dei casi nella prossima settimana sarà lanciato a razzo dai 1.500 ai 10.000 casi circa ed a circa 200.000 da fine mese. Perché?

 

Perché il vostro medico non ha accesso a tutti quei costosi tests che determinano la " marca" dell'influenza che avete contratto, lui può appena presumere che abbiate " quella cosa che sta girando intorno in quel momento" che in questo caso è la SARS. Quindi vi sarà diagnosticata la SARS, anche se avete solamente il naso che cola. Non tanto in virtù di un qualche test che ne determini e ne confermi i sintomi, ma semplicemente perché il vostro medico, per prudenza, presume che ciò corrisponda al vero. Il CDC può allora suonare il suo corno ed affermare di aver scoperto una nuova epidemia in rapida espansione basandosi sul numero dei "casi riportati" ma ciò che ha realmente fatto è stato quello di etichettare falsamente come SARS la normale influenza.

 

Il CDC lo ha fatto molte altre volte. Due di questi casi sono l'EMS ( Eusinophilia Myalgia Syndrome), e l'ADD (Attention Deficit Disorder). "Malattie" da milioni di dollari di profitti. Probabilmente la miglior cosa da fare è quella di ignorare il CDC ed andare avanti con la vostra vita.

 

Il miglior consiglio: non cercate di abbassare la febbre, è una vostra difesa naturale umana geneticamente sviluppata contro qualsiasi infezione virale. State coperti ed al caldo per indurre il sudore. Bevete fluidi per integrare l'acqua perduta con il sudore. In capo a 6 od 8 ore notturne il raffreddore o l'influenza se ne saranno andati. Molti vecchi dottori lo sanno ed è la ragione per cui consigliano: andate a letto, state al caldo, bevete liquidi". Ma i dottori più giovani, appena usciti dall'università, sono convinti che ci sia una pillola od una medicina per tutto. Ne consegue un esagerato ricorso alle pillole od ai medicinali per contrastare la febbre del raffreddore o dell'influenza causando il protrarsi della malattia, la diffusione epidemica delle malattie virali e le centinaia di migliaia di morti inutili ogni anno. Non acquistatele!

 

Marshall Smith

Il nostro Mondo sta cambiando UN CUORE ALLA VOLTA:

 

Marshall Smith ha presentato un brillante compendio sulla beffa del virus della SARS e su come il corpo umano si difende naturalmente con la febbre contro le invasioni batteriche e virali. Egli ha dichiarato che "non c'è mai stata una medicina efficace contro la polmonite virale" Ciò è vero, ma c'è un naturale rimedio per distruggere tutti i batteri ed i virus noti all'uomo; principalmente con l'uso dell'argento colloidale.

 

Per informazioni sull'argento colloidale si riveda l'articolo " People of the lie:Colloidal Silver"

http://fourwinds10.com/pHB-colloidal-silver-05-03-03.htm

 

NOTA: la formula seguente mi è stata inviata da due persone che hanno letto l'articolo di cui sopra. Presumo che userete questa formula insieme al trattamento della febbre da SARS per mantenere aperte le vie aeree.

 

Al primo segno di influenza o di raffreddore ( quando si sentono gli occhi come pieni di sabbia, secondo quanto ci ha detto un vecchio uomo di medicina indiano.) si deve prendere l'antidoto! Non abbiamo trovato nessuno che sia allergico alla cannella! Il preparato è un semplice integrativo alimentare!

 

(Per gli adulti)

 

un cucchiaio raso da tè di CANNELLA

un cucchiaio raso da tè di  BICARBONATO DI SODIO

un cucchiaio raso da tè di ZUCCHERO DI CANNA

un terzo di tazza d'ACQUA

Mescolate bene e bevetelo!

 

(Per un bambino che non può bere dalla tazza) usate metà degli ingredienti ad eccezione dell'intera dose di acqua.

 

Lo scopo di questo preparato è di seccare il muco nelle sinusi per permettere di respirare liberamente!

Alvin e Lydia Mattila zzavwp@colddreams.com

 

Traduzione a cura di Sonia

 

 

 

www.stazioneceleste.it